Vignaiola o Vignarola

Ingredienti per 6 persone

  • 3 cucchiai di olio
  • Uno spicchio d’aglio
  • Una cipolla   di circa  g 60
  • Quattro carciofi
  • Piselli freschi sgranati g 350
  • Fave fresche sgranate g 350
  • Una pianta di lattuga romana
  • Acqua bollente q.b.
  • Sale q.b.
  • Mezzo limone
  • Semi di Finocchio q.b.

Preparazione

Iniziate pelando l’aglio e la cipolla. Tagliate sottilmente la cipolla, e spaccate col dorso della mano l’aglio. Pulite i carciofi, usate qualche goccia succo di limone per non far annerire i carciofi,  tagliateli a fettine, sgranare fave e piselli, lavare e tagliare la lattuga a striscioline sottili, mettere a bollire l’acqua.

Far bollire un paio di litri di acqua leggermente salata in un pentolino. In una padella che dispone di coperchio, mettere tre cucchiai d’olio e far friggere la cipolla fresca, lo spicchio d’aglio che a cottura verrà tolto, i carciofi tagliati a fettine. Girare il tutto, aggiungere le fave, i piselli, la lattuga tagliata molto sottile, una decina di semi finocchio, salare e coprire d’acqua.

E’ importante che sia bollente in modo che possa fissare la clorofilla, mantenendo così i colori naturali, far bollire, abbassare il fuoco, mettere il coperchio o un foglio di alluminio, e far cuocere lentamente.

Nota:
è possibile farla divenire un piatto che può sostituire un primo, con l’aggiunta di 80 g di pancetta, tagliata a striscioline e fatta rosolare in padella all’inizio della preparazione, e 8 fette di pane casareccio tostato, che disporrete sul fondo di un piatto e metterete sopra  la  vignaiola.

Comments

comments