Le piante aromatiche, le erbe e le spezie usate in cucina

La Salvia111020131530

La pianta della Salvia

parti di piante odorose e di spezie

parti di piante odorose e di spezie

 

Le piante aromatiche, le erbe e le spezie usate in cucina

Tutte le erbe aromatiche e le spezie, derivanti da piante di diversa grandezza, erbacce e legnose, che si usano per cucinare, hanno una spiccata personalità che fa capo alla famiglia di appartenenza.

Ogni famiglia elabora i suoi principi attivi con i suoi profumi e sapori, lavora, ed elabora la sua chimica per costruirsi il proprio

tipo di fiore, elabora i colori che appartengono alla propria famiglia di appartenenza, alla sua specie, alla sua varietà, se pure con delle eccezioni e delle variazioni.

Fiori di zafferano

Stimmi e fiori di Zafferano

Le erbe e le spezie che si usano in cucina hanno proprietà e sostanze naturali che conferiscono aromi, profumi e sapori ai cibi a cui vanno aggiunte.

Le  erbe aromatiche e le spezie che si usano, sono parti di piante, appartenenti a diverse famiglie, di certe piante si possono adoperare le foglie o i fiori, le cortecce, i frutti, i semi, le radici, i rizomi, le gemme, o i tuberi. Non tutte le parti di una pianta posseggono le stesse proprietà o gli stessi principi attivi.

Si possono trovare in commercio sia fresche sia secche. Le erbe aromatiche e le spezie usate in cucina, non solo devono esaltare il sapore e i profumi  dei cibi a cui vanno aggiunti, ma con gli enzimi che contengono, consentono di evitare cotture prolungate e contemporaneamente forniscono all’organismo dei principi attivi che per le loro proprietà svolgono un ruolo importante per la salute.

L’uso delle piante e delle erbe aromatiche o delle spezie, è un compito difficile, perché la quantità giusta da usare non si può quantificare, essendo tra l’altro anche una questione di gusto personale, va comunque osservata una regola generale, non devono mai nascondere o sopraffare il sapore e il profumo dei cibi a cui si aggiungono, ma devono per sinergia aumentarne la bontà e possibilmente nasconderne eventuali difetti  o imperfezioni e  nello stesso tempo aumentarne la digeribilità, possedendo spiccate proprietà aperitive e digestive.

Sono anche preziose per le persone che per problemi di salute sono costrette a ridurre o eliminare del tutto il sale, in quanto hanno la proprietà di conferire gusto a cibi insipidi, favorendo anche   l’attività delle secrezioni digestive.

Alcune erbe aromatiche tramite l’essiccazione o la stagionatura, affinano e maturano tramite enzimi le loro qualità.

In generale però è preferibile usarle allo stato fresco, perché con l’essiccazione e/o conservazione perdono una parte dei principi attivi e delle vitamine.

 

Comments

comments